Pagine

domenica 7 aprile 2013

Noches de desenfreno

Mañanas de ibuprofeno, come saggiamente dice la mia coinquilina iberica. E' diventato il nostro mantra domenicale.
Ieri, ad un certo punto di una serata tra amici mi si avvicina una ragazza, che mi chiede in inglese se sono del posto.  No, non sono di qui, le rispondo in italiano. "Ah ecco, mi sembrava, perchè sei una delle poche persone che qui dentro sta ballando". Ballare, attaccare bottone con chiunque: riconoscersi tra italiani all'estero non è poi un'impresa così difficile.

11 commenti:

Filippo ha detto...

Tu hai capito che era italiana perché t'ha chiesto "Six of the place?". Anche se quello è più maschile come approccio!

Personne (semplicementeBi) ha detto...

In fondo in fondo, siamo una grande famiglia!

La Princess S. ha detto...

Mi è successa una cosa simile a Parigi. Il tipo era così felice di aver incontrato una sua connazionale che mi ha offerto da bere. Senza provarci, giuro! :)

dm ha detto...

ci facciamo sempre riconoscere :)

diamoglidellebrioches ha detto...

è vero!

diamoglidellebrioches ha detto...

Bello, noi invece abbiam fatto serata scatenandoci nelle danze come ci conoscessimo da una vita...

diamoglidellebrioches ha detto...

:-)

diamoglidellebrioches ha detto...

:-D per un attimo non ho capito che cosa volesse ...Ha usato un classico:"Are yu' from iar"? Whats?! Poi ho realizzato che non poteva che essere italiana, e che (forse) non ci stava provando...

amanda ha detto...

non è che gli iberici scherzino in quanto a capacità di attaccare bottone

diamoglidellebrioches ha detto...

sai che li ho sempre trovati timidissmi?

amanda ha detto...

avrò incontrato esemplari rari :)

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...