Pagine

domenica 14 ottobre 2012

Bestiario

Rieccoci con l'appuntamento Bestiario. Questa volta, dopo aver trattato i deliri culinari, procediamo ad esemplificare le pazze idee dei cari vitelli che vivono con me: in questa categoria, oltre ai presunti colpi di genio, rientrano anche tutte le domande inopportune, le convinzioni più sbagliate e le arroganze da pivelli con le quali mi trovo a dover combattere ogni giorno. 

Pazze idee
Il caso

Cosa rispondere alla domanda: "Ma perchè voi italiani non tagliate la pasta, prima di mangiarla?
Ora, andiamo ad analizzare il senso della frase, che non mi sembra così evidente. Il voi italiani  in questione è rivolto a me, che in questo angolo di modo rappresento "gli italiani" tutti, e fin qui ci siamo.
Per ciò che riguarda il "perchè non tagliate la pasta prima di mangiarla", direi che ci stiamo imbattendo in quel genere di domande che hanno come conseguenza immediata un leggero effetto-spaesamento nell'interlocutore. Effetto che si traduce nella percezione, a tratti convinzione, di non aver  sentito bene.
Si chiede al soggetto di ripetere.
"Perchè voi italiani non tagliate la pasta, prima di mangiarla?
Avevamo (noi italiani) sentito bene. Parte il lavoro delle sinapsi, che veloci cercano di cogliere il senso della questione. Le sinapsi non collaborano, si inceppano.
Si chiede all'interlocutore un qualche chiarimento.
"Ma si, voi italiani, quando mangiate gli spaghetti, non li tagliate col coltello come me! Ma perchè? Trovo assurdo che non lo facciate!"
E allora qui siamo davvero di fronte ad una pazza idea: l' assoluta convinzione di essere nel giusto e di avere qualcosa di importante da insegnare a noi italiani, sulla pasta.
Ogni mia spiegazione si è rivelata vana. Ogni tentativo di distoglierlo da questa pratica barbara è fallito.

Osservazioni:
Si osserva la mimica facciale: nessun segno di ironia o scherno. 
Si osserva il piatto: il soggetto in questione ha effettivamente tagliato i suoi spaghetti stracotti.

Conclusioni:
Caso disperato.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...